30 gennaio 2018 Redazione Prodotti per edilizia

Come installare le canalette di drenaggio a regola d'arte

I sistemi di canali in polimero termoplastico (canalette in plastica) o calcestruzzo utilizzati per la veloce evacuazione delle acque di superficie, hanno acquistato popolarità per una serie di vantaggi che li contraddistingue:

  • Non richiedono scavi profondi per la posa
  • Necessitano di un numero limitato di componenti
  • Sono facili da installare e facilmente adattabili in lunghezza
  • Le grate sono facilmente rimovibili per una facile manutenzione
  • Rimangono a livello del terreno

Il drenaggio delle acquee piovane è una questione che si tende a sottovalutare, pur essendo un elemento davvero impattante per la prevenzione e cura del territorio. 

Questi sistemi sono diventati una soluzione molto diffusa per eliminare ristagni d’acqua in area specifiche o per far defluire l’acqua meteorica verso altre zone. Sono una soluzione di facile posa e dal costo relativamente contenuto.

Poi però un bel giorno, dopo un acquazzone, ci si accorge che qualcosa non va e che quella che doveva essere una soluzione economica ed efficace, causa invece disagi e costi aggiuntivi. Scelta errata dei materiali utilizzati? Non solo. A volte anche lievi errori di installazione possono comprometterne il funzionamento.

Abbiamo individuato tre errori che si commettono più di frequente.

 

Gli errori più frequenti

Quando, nonostante sia stato realizzato un sistema di drenaggio, invece che un rapido deflusso delle acque ci si trova di fronte ad allagamenti e ristagni, è più che evidente che qualcosa sia andato storto. Le varianti sono molteplici, ma generalmente le cause sono imputabili a una di queste problematiche:

1. Errori di posa

Il mancato utilizzo del cemento o il mancato rispetto dell’altezza del letto di posa e dello spessore del rinfianco, oppure un’errata verifica delle caratteristiche di portanza del sottofondo possono portare alla rottura degli elementi utilizzati. Una pendenza errata del terreno o del canale possono invece impedire il rapido deflusso delle acque.

2. Scelta di materiali inadatti

Sottovalutare la portata, così come le sollecitazioni causate dal frequente passaggio di veicoli, nonché le conseguenze di sbalzi di temperatura e la resistenza a sostanza chimiche, sono tutti errori che possono causare cedimenti della struttura.

3. Errato calcolo della portata d’acqua

Un errato calcolo della la portata d’acqua porta a scegliere canali di dimensione troppo piccola o con tubi di scarico di diametro insufficiente a garantire lo smaltimento in tempi brevi delle acque meteoriche.

 

Rispettare le norme

 La norma UNI-EN 1433 (Canali di drenaggio per aree pedonali e veicolari) stabilisce delle specifiche classi di portata a seconda dell’impiego previsto e le resistenze delle coperture:

SIMBOLI  

CLASSI  

RESISTENZA  

DESCRIZIONE CAMPI DI IMPIEGO

A

A 15

kN 15

Aree che possono essere utilizzate esclusivamente da pedoni e ciclisti.

B

B 125

kN 125

Marciapiedi, zone pedonali e assimilabili, parcheggi per auto privati o parcheggi auto multipiano.

C

C 250

kN 250

Lati cordolo e aree non esposte a traffico di banchine e simili; gli elementi cordolo rientrano minimo sempre nella classe C 250.

D

D 400

kN 400

Strade rotabili (comprese le vie pedonali), banchine e aree di parcheggio per tutti i tipi di veicoli stradali.

E

E 600

kN 600

Aree soggette a carichi su grandi ruote, per esempio strade di porti e darsene.

F

F 900

kN 900

Aree soggette a carichi da ruote particolarmente grandi, per esempio le pavimentazioni per velivoli.

 

Così come prevede delle specifiche relative alla corretta posa in opera e dei requisiti di montaggio per garantire le resistenze al carico, stabilità e silenziosità durante l’utilizzo.

Far riferimento alle specifiche indicazioni del produttore riguardo la corretta installazione dei canali, delle griglie, nonché dei sistemi di bloccaggio per rispondere ai requisiti normativi, è importante per garantire che il sistema di drenaggio funzioni a dovere nel lungo periodo.

 

Calcolo della portata delle Canalette Dakota

calcolo-portata-canalette.png

 Scarica la scheda di montaggio delle canalette di drenaggio