Materiali innovativi per i sistemi di drenaggio

Sistemi di drenaggio con la plastica riciclata

La gestione delle acque piovane nelle aree urbane è una sfida sempre più complessa per ingegneri, architetti e amministrazioni locali. L'urbanizzazione e l'impermeabilizzazione del suolo hanno modificato il naturale ciclo idrologico, aumentando la quantità di acque meteoriche da raccogliere e smaltire. Inoltre, la maggiore frequenza di eventi meteo intensi come bombe d'acqua e nubifragi mette a dura prova la resilienza dei sistemi fognari tradizionali. 
Per far fronte a queste problematiche, negli ultimi anni si sono sviluppate soluzioni innovative di drenaggio urbano sostenibile (SUDS) che mirano a ricreare un ciclo virtuoso delle acque piovane, riducendo gli apporti nella rete fognaria e favorendo processi ecologici di filtrazione e depurazione. 
Un elemento chiave di questi sistemi di nuova generazione è l'impiego di materiali ecocompatibili che permettano di minimizzare l'impatto ambientale del drenaggio urbano. In particolare, la plastica riciclata si sta affermando come una valida alternativa ai materiali tradizionali, grazie ai suoi molteplici vantaggi. 

Perché utilizzare la plastica riciclata nei sistemi di drenaggio

L'impiego della plastica riciclata nei sistemi di raccolta e smaltimento delle acque piovane presenta numerosi benefici dal punto di vista tecnico, economico e ambientale: 
  • Sostenibilità: utilizzare materiali plastici riciclati significa dare nuova vita a rifiuti che altrimenti finirebbero in discarica, riducendo il consumo di materie prime vergini e l'impronta ecologica dei manufatti;
  • Resistenza: la plastica riciclata possiede ottime caratteristiche fisico-meccaniche che la rendono molto resistente a usura, agenti chimici, corrosione e condizioni meteorologiche estreme;
  • Leggerezza: rispetto al calcestruzzo e ai metalli, i materiali plastici riciclati sono più leggeri e maneggevoli, semplificando trasporto, movimentazione e posa in opera;
  • Economicità: il recupero e riciclo della plastica comporta in genere costi inferiori rispetto alla produzione da materia vergine. Inoltre, la velocità di installazione riduce i tempi di cantiere;
  • Prestazioni idrauliche: la superficie liscia della plastica favorisce il deflusso delle acque meteoriche, mentre la varietà di forme e geometrie permette di realizzare soluzioni su misura;
  • Customizzazione: i materiali plastici sono facilmente modellabili e consentono di ottenere forme e geometrie specifiche per ogni esigenza progettuale;
  • Sicurezza: l'impiego della plastica riciclata elimina la presenza di elementi taglienti o abrasivi, aumentando la sicurezza per gli operatori durante le fasi di posa e manutenzione. 
Tutte le componenti di un sistema di drenaggio delle acque performante: scarica  la guida!

Prodotti in plastica riciclata per il drenaggio urbano

Grazie a queste proprietà, la plastica riciclata ha trovato ampia applicazione in diversi elementi che compongono i moderni sistemi di drenaggio urbano sostenibile.

Canalette di drenaggio

Le canalette di drenaggio sono sistemi lineari che raccolgono e convogliano le acque meteoriche superficiali. Realizzate tradizionalmente in calcestruzzo, possono oggi essere fabbricate in plastica riciclata, generalmente polietilene (PE) o polipropilene (PP). 
I principali vantaggi delle canalette in plastica riciclata sono: 
  • Maggiore leggerezza e facilità di posa rispetto al calcestruzzo. 
  • Resistenza alla corrosione e agli agenti chimici. 
  • Minore manutenzione nel tempo. 
  • Superficie liscia che favorisce il deflusso dell'acqua. 
  • Possibilità di realizzare griglie e coperture antisdrucciolo. 
  • Riciclabilità a fine vita. 

Sul mercato esistono diversi sistemi brevettati di canalette in plastica riciclata, come le nostre canalette Pegasus Plus, realizzate in PP (polipropilene) riciclato, o le Taurus, realizzate in PE-HD (polietilene alta densità) riciclato.

Pozzetti e caditoie

I pozzetti e le caditoie sono elementi interrati che raccolgono l'acqua dalle canalizzazioni o direttamente dalle superfici, convogliandola nella rete fognaria principale. Anche questi componenti possono essere realizzati in plastica riciclata in sostituzione del calcestruzzo
I vantaggi dei pozzetti in plastica riciclata: 
  • Maggiore leggerezza e facilità di installazione. 
  • Assenza di corrosione ed efflorescenze. 
  • Tenuta idraulica garantita dai giunti. 
  • Possibilità di ispezione totale. 
  • Facile integrazione con tubazioni in PE e PP. 
  • Riciclabilità a fine vita.

Tra i prodotti in plastica riciclata per pozzetti vi sono quelli presenti nel nostro catalogo Drain.

Griglie di drenaggio

Le griglie di drenaggio sono elementi di raccolta delle acque installati nei punti di smaltimento, come i bordi stradali. Oltre alle tradizionali griglie in ghisa, si stanno diffondendo soluzioni in materiali plastici riciclati, in particolare polipropilene
I vantaggi delle griglie in plastica riciclata: 
  • Leggerezza che facilita la posa e la rimozione per la pulizia. 
  • Eliminazione del pericolo di ossidazione. 
  • Maggiore sicurezza grazie all'assenza di spigoli vivi. 
  • Resistenza ai carichi e agli urti. 
  • Versatilità progettuale nelle forme e geometrie. 
  • Riciclabilità a fine vita. 
Una vasta gamma di griglie per canalette in plastica riciclata è presente anche nella nostra produzione, con varie tipologie e caratteristiche per poter far fronte alle diverse esigenze progettuali e di utilizzo. 
Oltre alle griglie stradali carrabili, vengono realizzati in plastica riciclata anche elementi come griglie salvaghiaia alveolari e griglie salvaprato, utili per la realizzazione di viali e parcheggi carrabili e drenanti. 

Esempi di applicazione della plastica riciclata

La plastica riciclata negli elementi di drenaggio urbano sta trovando crescente applicazione in diversi contesti, come: 
  • Strade e parcheggi: canalizzazioni, pozzetti, caditoie, griglie per la raccolta delle acque piovane;
  • Piazze e aree pedonali: sistemi di drenaggio lineari integrati con canaline, griglie e superfici permeabili;
  • Parcheggi e aree di sosta: canalizzazioni, pozzetti e grigliati di drenaggio per pavimentazioni permeabili;
  • Parchi e giardini: canalizzazioni, pozzetti e griglie per il drenaggio delle aree verdi;
  • Edifici e coperture: sistemi di raccolta acque piovane con canaline, bocchettoni ed elementi di convogliamento;
  • Opere di ingegneria naturalistica: canalizzazioni, grigliati e sistemi di controllo dell'erosione;
  • Impianti sportivi e ricreativi: canaline per il drenaggio dei campi sportivi e delle aree attrezzate;
  • Aree industriali e logistiche: canalizzazioni, pozzetti e separatori per la gestione delle acque di dilavamento potenzialmente contaminate;
  • Infrastrutture lineari: canaline di drenaggio per strade, ferrovie, piste ciclabili;
  • Aree portuali: grigliati, caditoie e canalizzazioni per la raccolta delle acque meteoriche nei piazzali.
Un caso emblematico di utilizzo della plastica riciclate è il progetto Life Cersuds sviluppato a Treviso, che prevede pavimentazioni drenanti realizzate con piastrelle di ceramica riciclata e canalette di raccolta acque in plastica riciclata. Il sistema consente di ridurre gli allagamenti dovuti alle bombe d'acqua, convogliando e riutilizzando le acque piovane.

Processo di produzione della plastica riciclata

Ma come avviene concretamente il processo di recupero e riciclo della plastica impiegata nei sistemi di drenaggio urbano? In sintesi, si articola nelle seguenti fasi: 
  • Raccolta. La plastica da riciclare proviene dalla raccolta differenziata urbana oppure dagli scarti di lavorazioni industriali;
  • Selezione e pulizia. Il materiale raccolto viene selezionato, separando i diversi polimeri, pulito ed eventualmente triturato;
  • Fusione e agglomerazione. I polimeri plastici vengono fusi e miscelati per essere omogeneizzati. Si ottengono così agglomerati o granuli di plastica riciclata;
  • Rigenerazione. Da questi agglomerati, mediante estrusione o stampaggio ad iniezione, si producono nuovi manufatti come canaline, pozzetti, griglie;
  • Controllo qualità. Tutte le fasi sono controllate per garantire gli standard prestazionali e l'assenza di sostanze nocive;
  • Certificazione. I prodotti finiti sono certificati e marcati come plastiche riciclate, attestando la sostenibilità. 

Il processo di riciclo della plastica può ripetersi più volte in un'ottica di economia circolare, generando importanti benefici ambientali come la riduzione di rifiuti, emissioni e consumo di materie prime vergini. 

Conclusioni e prospettive future

L'utilizzo della plastica riciclata nei sistemi di drenaggio urbano sostenibile sta dunque rapidamente crescendo, grazie ai numerosi vantaggi funzionali, economici e ambientali che questi materiali innovativi possono apportare. 
Componenti come canaline, pozzetti e griglie realizzati in plastica riciclata, permettono di migliorare l'efficienza idraulica, la resistenza strutturale, la durabilità e la sicurezza del drenaggio urbano, riducendone al contempo l'impronta ecologica. 
Per professionisti come ingegneri, architetti e amministrazioni pubbliche, l'impiego di prodotti plastici riciclati nei sistemi di gestione delle acque meteoriche offre nuove possibilità
progettuali in linea con i principi della sostenibilità e dell'economia circolare. 
Man mano che le tecnologie evolveranno, ci si può attendere un'ulteriore diffusione della plastica riciclata nel campo del drenaggio urbano, per città sempre più resilienti e a prova di bombe d'acqua. 

<!-- HubSpot performance collection script --> <script defer src="https://static.hsappstatic.net/content-cwv-embed/static-1.717/embed.js"></script> <script> var hsVars = hsVars || {}; hsVars['language'] = 'it'; </script> <script src="/hs/hsstatic/cos-i18n/static-1.53/bundles/project.js"></script>