15 febbraio 2019 Redazione outdoor

I vantaggi delle piscine fuori terra rivestite in legno

i vantaggi delle piscine fuori terra rivestite in legno

Dotare la propria casa di una vera piscina interrata è un sogno che molti hanno accarezzato, per poi abbandonarlo a causa della sua complessità d’esecuzione, ripiegando su una soluzione molto più semplice ma anche meno soddisfacente: piazzare nel proprio giardino una piscina fuori terra.

Quest’ultima è sicuramente meno impegnativa da installare e gestire ma decisamente differente dalle vasche al quale siamo abituati a nuotare nei luoghi pubblici.

Ciò che molti non sanno è che esiste una via di mezzo, più elegante di una piscina fuori terra e meno complessa da gestire di una vasca interrata: questa soluzione è la piscina fuori terra rivestita in legno, scelta sempre più spesso gettonata da chi non possiede spazio, tempo o soldi per ospitare a casa propria una vasca interrata ma non si accontenta neanche di una semplice piscina fuori terra.

 

Che cos’è una piscina fuori terra rivestita in legno?

Il concetto che definisce una piscina fuori terra rivestita in legno non è troppo lontano da quello della più comune piscina in telo plasticato: si potrebbe dire, in un certo modo, che si configura come una versione più sofisticata della stessa, in quanto è più resistente e più gradevole alla vista della sua sorella più economica - e può prevedere anche una pavimentazione adiacente, sempre dello stesso materiale.

Infatti, l’idea di base è la stessa: una vasca in grado di essere montata e smontata in tempi brevi - senza necessariamente l’ausilio di un tecnico - e dal costo non esageratamente elevato. Ciò che le distingue è l’aggiunta di un rivestimento esterno in doghe di legno o WPC (a livello di parete e/o pavimentazione), che dona alla piscina stabilità, resistenza ed eleganza.

Ovviamente questo tipo di aggiunta ne alza il prezzo, rendendola di fatto un’alternativa che si posiziona a metà tra la piscina fuori terra semplice e la vasca interrata o semi-interrata. Vediamo ora quali effettivi vantaggi offre la piscina fuori terra rivestita in legno rispetto a queste due possibilità.

 

Prezzo

Da sempre uno dei fattori più decisivi nella scelta dell’acquisto di un prodotto, il prezzo di queste soluzioni - o meglio, la sua enorme elasticità - è uno dei motivi che hanno maggiormente contribuito alla loro crescente popolarità: influenzato principalmente dalle dimensioni della struttura e dalla qualità del legno utilizzato, il costo di queste costruzioni può variare di diverse migliaia di euro, a seconda delle necessità e delle disponibilità economiche dell’interessato.

 

Funzionalità

Il fatto di poter montare e smontare a piacimento l’intera costruzione è un vantaggio non da poco: può essere resa operativa in tempi brevi dopo la consegna, e smontata altrettanto rapidamente nel caso ce ne sia bisogno - necessità di liberare spazio, condizioni atmosferiche estreme, danneggiamento del rivestimento.

 

Estetica

Una delle pecche principali delle piscine fuori terra tradizionali è che non sono esattamente il tipo di decorazione che vorresti per il tuo giardino: spesso appaiono come grosse macchie di colore decisamente fuori posto in un giardino o un porticato. Al contrario, una piscina fuori terra rivestita in legno ha una struttura elegante, esteticamente gradevole e adatta ad essere inserita in qualunque tipo di contesto, da uno spazio naturale ad uno più sofisticato e moderno.

 

Libertà d’installazione

Come si può intuire, la costruzione di una piscina interrata prevede l’apertura di un vero e proprio cantiere all’interno dei propri confini domestici: occorre scavare la cavità che ospiterà la vasca, occuparsi delle deviazioni idriche, rivestirla con una superficie adatta e infine renderla agibile. Per fare tutto ciò è inoltre necessario il permesso del comune, che deve approvare i lavori e certificarne la sicurezza.

Per una piscina fuori terra rivestita in legno ciò non servirà: infatti essa non necessita né di scavi né di altre particolari preparazioni del terreno, e per questo motivo può essere resa operativa in poco tempo.


Conclusioni

Ecco perché la piscina fuori terra rivestita in legno è la perfetta via di mezzo per chi non vuole spendere una fortuna, intervenire in modo molto intenso sul suo terreno o accontentarsi di una soluzione economica: praticità, eleganza e durevolezza ad un prezzo elastico.

Il materiale che più definisce una piscina di questo tipo è, ovviamente, il legno utilizzato per il rivestimento: i più quotati sono generalmente il pino, l’abete e il frassino, solitamente prelevati da zone dell’estremo Nord, ma non sono rare anche le richieste di legno esotico. A volte, in sostituzione del legno, è utilizzato il WPC, materiale  ultimamente molto in voga per il decking esterno ed interno.

Insomma, le personalizzazioni possibili sono pressoché infinite: scopri quale tipologia di piscina fuori terra rivestita in legno è la più adatta a te!

 

Esempi-pavimenti-bordo-piscina