Tasselli per cartongesso: quali utilizzare e in quali occasioni

Quando si parla di cartongesso, si sa, le lastre non sono l’unico componente fondamentale. Infatti, per ottenere risultati funzionali e duraturi è importante dotarsi degli accessori giusti: i tasselli per cartongesso sono sicuramente tra questi.

A che cosa servono? Come si utilizzano? Scopriamolo insieme.

 

Come fissare il cartongesso al muro: la funzione dei tasselli

I tasselli vengono definiti “sistemi dedicati al fissaggio di oggetti a parete”. Nello specifico, i tasselli per cartongesso sono pensati per fissare il cartongesso a muri, soffitti e pareti divisorie senza danneggiarlo (come invece accadrebbe con l’utilizzo di tasselli tradizionali). Diversamente dai classici tasselli ad espansione, quelli per le pareti in cartongesso sono caratterizzati da una zona ad espansione di forma conica, con una lunghezza inferiore a quella della vite, e da una rondella che impedisce al tassello di penetrare.

In altre parole, il compito dei tasselli è dare vita ad un supporto resistente, agganciato alla parete: tale supporto è rappresentato dall'involucro in plastica che impedisce alla vite di fuoriuscire.

Pertanto, i vantaggi derivanti dall’utilizzo dei tasselli per cartongesso sono molteplici: 

  • Stabilità del supporto;
  • Precisione e durata del fissaggio;
  • Semplicità di utilizzo;
  • Garanzia di tenuta.

 

I principali vantaggi del cartongesso in edilizia: scarica la guida!

 

Le tipologie di tasselli presenti sul mercato

Sul mercato non esistono esclusivamente tasselli per cartongesso: ne esistono di diverse tipologie, pensati per utilizzi differenti. In particolare, nella scelta del tassello occorre considerare il materiale edile di supporto.

 

Tasselli per materiali pieni

Per materiali pieni in commercio esistono:

  • Tasselli a espansione, con lamelle di nylon che si espandono all’avvitamento;
  • Tasselli a battere, con una vite all’interno;
  • Tasselli a rosetta e dado, simili ai tasselli a espansione, ma studiati per carichi più pesanti.

Tasselli per materiali friabili

Per materiali friabili in commercio esistono tasselli dedicati, in grado di non produrre le sollecitazioni tipiche dell’espansione e di non mettere in pericolo la resistenza del materiale:

  • Tasselli per legno, che prevedono la muratura di un pezzo di legno e l’inserimento al suo interno della vite o del gancio;
  • Tasselli chimici, che prevedono l’inserimento di un ancorante chimico (che ospiterà la vite) all’interno del foro.

Tasselli per materiali vuoti e cartongesso

Per materiali vuoti e cartongesso esistono:

  • Tasselli a espansione, consigliati per i carichi leggeri, con alette in nylon che si agganciano alle pareti del foro nella fase di avvitamento;
  • Tasselli autoperforanti, con filettatura simile alle viti, adatti a pesi leggeri;
  • Tasselli basculanti, caratterizzati dalla presenza di molle interne che, una volta spinto il tassello nel foro, aprono le ali che lo bloccano. Si utilizzano a soffitto, per materiali cavi e per il cartongesso;
  • Tasselli a farfalla, in metallo, dotati di ali in superficie e vite all’interno.

 

Le viti per tasselli

Per garantire durabilità e resistenza meccanica a rottura e trazione, le viti per tassello sono realizzate in acciaio o in ottone. Per fissaggi in spazi esterni le viti sono invece realizzate in acciaio inox (poiché sono più resistenti all’ossidazione).

 

Come mettere un tassello nel cartongesso

Come usare i tasselli per cartongesso?

  1. Scegliere il punto esatto per praticare il foro;
  2. Realizzare il foro (leggermente più profondo della lunghezza del tassello e con stesso diametro del tassello);
  3. Inserire il tassello e procedere con il serraggio della vite.

 

I tasselli per cartongesso di Dakota Group

Dakota Group è il fornitore ideale di accessori per cartongesso. La sua lunga esperienza in campo tecnologico e produttivo (l’azienda è attiva in ambito edilizio da oltre 40 anni) garantisce la validità e la qualità dei singoli prodotti in commercio. 

Dakota è presente sul mercato con 14 diverse tipologie di sistemi di fissaggio, suddivisi tra tasselli, viti e ancore a farfalla.

I tasselli della gamma Dakota

In nylon e vite in acciaio, con testa svasata. Viene utilizzato su murature piene e soffitti.

 

In nylon e vite in acciaio, con testa bombata. Viene utilizzato su murature piene e soffitti.

 

In nylon nero e vite in acciaio, con testa bombata. Viene utilizzato su murature piene, soffitti e calcestruzzo.

 

In nylon, è utilizzato su parete in cartongesso e controsoffitti in cartongesso.

 

In nylon, con collarino e alette doppie, è utilizzato su murature semipiene a soffitto.

 

Le viti per cartongesso della gamma Dakota

 

 

 

 

 

 

Tutte le tipologie possono essere utilizzate sia su cartongesso che lamiera (spessore massimo 0,7 millimetri).

 

Le ancore a farfalla della gamma Dakota

Le ancore a farfalla di Dakota sono utilizzate per il fissaggio di cartongesso su muratura vuota a soffitto. A catalogo sono presenti tre tipologie di ancore:

 

 

<script> (function () { window.addEventListener('load', function () { setTimeout(function () { var xhr = new XMLHttpRequest(); xhr.open('POST', '/_hcms/perf', true /*async*/); xhr.setRequestHeader("Content-type", "application/json"); xhr.onreadystatechange = function () { // do nothing. }; var connection = navigator.connection || navigator.mozConnection || navigator.webkitConnection; function populateNetworkInfo(name, connection, info) { if (name in connection) { info[name] = connection[name]; } } var networkInfo = {}; if (connection) { ['type', 'effectiveType', 'downlink', 'rtt'].forEach(function(name) { populateNetworkInfo(name, connection, networkInfo); }); } var perfData = { url: location.href, portal: 3077106, content: 73677036617, group: -1, connection: networkInfo, timing: performance.timing }; xhr.send(JSON.stringify(perfData)); }, 3000); // Execute this 3 seconds after onload. }); })(); </script> <script> var hsVars = hsVars || {}; hsVars['language'] = 'it'; </script> <script src="/hs/hsstatic/cos-i18n/static-1.53/bundles/project.js"></script> <!-- $$__SECOND_PASS_JS_FOOTER__$$ -->